rotate-mobile
Cronaca

Scoperta maxi frode da 8 milioni di euro nella fornitura di manodopera. Perquisizioni anche a Padova

Otto indagati nell'ambito di un'indagine della finanza nel settore della manodopera, facchinaggio e logistica al servizio della grande distribuzione

Otto indagati, 44 perquisizioni, un'evasione fiscale pari a otto milioni di euro. Sono i numeri di un'inchiesta della guardia di finanza che ha scoperto una presunta frode nel settore della fornitura di manodopera, facchinaggio e logistica al servizio della grande distribuzione. I responsabili, secondo gli accertamenti dei militari del nucleo di polizia economico finanziaria di Venezia, sono imprenditori italiani residenti nelle province di Venezia, Treviso e Rovigo, oltre che in Lombardia.

L'indagine

L'indagine è partita da alcuni dati acquisiti attraverso il monitoraggio delle banche dati, e in particolare da una società veneziana. La guardia di finanza ha individuato una rete di società articolata su due livelli di operatività, con alla base una serie di piccole cooperative che avrebbero fatturato grosse cifre relative a facchinaggio nei confronti di società intermedie; queste, a loro volta, avrebbero fatturato nuovamente lo stesso servizio alle imprese della grande distribuzione (queste ultime non consapevoli della frode), con le quali avevano stipulato importanti contratti di fornitura di manodopera.

Le società

Le società "intermedie" erano considerate affidabili dai gruppi di gestione dei supermercati, che le sceglievano perché fornivano il servizio ad un prezzo più basso rispetto ai concorrenti. In questo modo le società (circa 25 in totale) avevano realizzato un volume d'affari di almeno 40 milioni di euro nel giro di un paio d'anni, tra il 2019 e il 2020, senza versare le tasse. I continui cambi di sede rendevano i controlli più complicati.

Perquisizioni

L’evasione è stata quantificata, ad oggi, in oltre 8 milioni di euro e i responsabili sono accusati di omessa presentazione di dichiarazione fiscale e omesso versamento dell'iva. I finanzieri stanno eseguendo perquisizioni nelle sedi delle varie società, che sono sparse in tutta Italia: Venezia, Belluno, Treviso, Padova, Verona, Rovigo, Udine, Brescia, Monza-Brianza, Bologna, Piacenza, Cremona, Rimini, Roma e Barletta-Trani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta maxi frode da 8 milioni di euro nella fornitura di manodopera. Perquisizioni anche a Padova

PadovaOggi è in caricamento