menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Applicativo Scudo, nuovo alleato delle forze dell'ordine per il contrasto alla violenza di genere

L'8 marzo è l'ultimo giorno in cui il gazebo della polizia di Stato resterà in centro ma l'iniziativa probabilmente sarà ripetuta. E in questi giorni sarà attiva la nuova banca dati Scudo

L’interesse è stato talmente ampio che probabilmente il gazebo della polizia di Stato dove si possono trovare informazioni per difendersi dalla violenza di genere potrebbe ricomparire nei prossimi mesi. Lunedì 8 marzo, giornata della festa della donna, il questore Isabella Fusiello è passata dal gazebo, spostato in piazzetta Garzeria per permettere lo svolgimento della manifestazione di Non una di meno in piazza Cavour. Attivo dal primo marzo, lunedì è l’ultimo giorno ma potrebbe tornare. «Molti giovani si sono fermati, sia maschi che femmine, e questo è molto importante – ha detto il questore – Dobbiamo cambiare la cultura, informare. Ci hanno chiesto di ripetere l’iniziativa nei mercati rionali e organizzeremo un cronoprogramma».

Scudo

Novità di questi giorni è l’applicativo “Scudo”. Si tratta di un software ad uso esclusivo delle forze dell’ordine che permetterà di fare un passo avanti nel contrasto alla violenza di genere. «È una banca dati alla quale avranno accesso le forze dell’ordine – ha spiegato Fusiello – Faciliterà l’individuazione di situazioni problematiche. Faccio un esempio: quando una delle nostre volanti viene inviata a un domicilio per una lite in famiglia mentre si va si può consultare la banca dati andando a vedere lo storico degli interventi della polizia di Stato e dei carabinieri. Capiremo già prima di arrivare se è la prima volta che accade o se sono stati fatti più interventi». Aiuterà anche a capire se proporre provvedimenti come l’ammonimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento