menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole, mercoledì si riparte. Piron: "Aule sovraffolate e pochi insegnanti"

L'assessore alle Politiche scolastiche di Padova fa il punto sulla situazione alle elementari e medie della città, che dalla prossima settimana accoglieranno 13.500 alunni e insegnanti. Disagi per i disabili

"Aule sovraffollate, dove è quasi impossibile fare lezione, un tempo pieno disastrato, pochi insegnanti". Una panoramica decisamente poco entusiasmante quella scattata oggi dall'assessore alle Politiche scolastiche del comune di Padova, Claudio Piron, per i 13.500 alunni e insegnanti di elementari e medie della città che mercoledì prossimo, il 12 settembre, torneranno sui banchi di scuola.

TERREMOTO: TERMINATI I LAVORI DI MESSA IN SICUREZZA IN 12 SCUOLE SU 16

DISAGI PER I DISABILI. "Alcuni genitori mi hanno detto che non manderanno a scuola il proprio figlio disabile tutti i giorni perché non è sicuro - continua nella sua disanima a tinte fosche - Alcuni insegnanti e dirigenti mi hanno chiesto di supportarli di più in orario scolastico, ma non penso che un educatore possa sostituirsi a un insegnante".

L'ALTRO INTERVENTO ESTIVO: ADEGUATE LE PORTE DELLE AULE DI 41 SCUOLE

OPERE SCOLASTICHE. L'assessore invece si illumina nel riepilogare gli interventi realizzati dal Comune per migliorare l'accoglienza e la sicurezza negli istituti scolastici. "Quest'anno abbiamo investito 12 milioni di euro - snocciola Piron - con lavori in 450 aule di 53 scuole. Un grande impegno, che porterà a 8 inaugurazioni nell'anno scolastico 2012-2013: nuove realizzazioni, come il centro cottura o le palestre della Lambruschini e dell'Aldo Moro, grandi restauri, come alla media Stefanini e all'elementare Carraresi e ampliamenti. Ricordo che nonostante i tagli di Governo e Regione per un complessivo di 270mila euro in meno, nel 2012 il bilancio comunale della scuola è stato di 27.340.000 euro, 211mila in più rispetto all'anno precedente. E nel nuovo anno scolastico la nostra offerta agli studenti e alle famiglie sarà in crescita: ci saranno più progetti educativi e di contrasto alla dispersione scolastica, aumenteranno anche i pasti erogati, quasi 200 in più al giorno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento