Segue in modo ossessivo le donne: fermato dagli agenti oppone resistenza

L'uomo è stato arrestato per resistenza e lesioni. La segnalazione è arrivata da una donna che si sentiva in pericolo perché l'uomo la seguiva a pochi centimetri di distanza con sguardo allucinato

Che non avesse tutte le rotelle a posto appariva chiaro agli agenti. E dopo la segnalazione di una donna hanno deciso di tenerlo d’occhio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda

Erano le otto della mattina di martedì 15 settembre quando la Volante è corsa in stazione. Una donna aveva chiamato chiedendo aiuto perché un uomo la seguiva in modo ossessivo e temeva uno scippo. Gli agenti hanno fermato l’uomo, un 35enne del Togo, non ha fornito alcuna spiegazione per il suo gesto. Non essendoci pendenze specifiche lo hanno lasciato andare ma una precedente aggressione a due anziani senza motivo ha spinto gli agenti a non fidarsi e a seguirlo. Da piazza De Gasperi è andato su viale Codalunga e poi di nuovo in stazione. Lì si è fermato a osservare i passanti, ondeggiando sul posto. Poi qualcuno ha attirato la sua attenzione: una giovane donna. Ha cominciato a seguirla a pochi centimetri di distanza fino a che lei non è entrata in un bar. Allora il 35enne è tornato verso il piazzale della stazione dove ha preso a seguire un’altra donna fino a via Donghi. È entrato in un bar e fissava i clienti in un modo talmente strano che si sono spaventati. A quel punto uno degli agenti si è avvicinato ma l’uomo ha cominciato a correre come una furia. Raggiunto di nuovo il piazzale della stazione gli agenti hanno cercato di ammanettarlo, impresa non semplice visto che il 35enne è alto 1 metro e 90 e pesa 100 chili. Un poliziotto fuori servizio ha dato una mano ai colleghi e dopo una violenta lotta sono riusciti a metterlo in macchina. I medici hanno escluso che fosse affetto da qualche malattia psichiatrica. È stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni nei confronti dei due agenti che hanno riportato prognosi di 7 e 3 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • I cani da adottare a Padova: tutti i cuccioli da accogliere in casa

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento