Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Emergenza senzatetto, consiglieri del Pd in municipio tutta la notte

Massimo Bettin, Enrico Beda e Margherita Colonnello chiedono un incontro urgente con l'assessore al Sociale Vera Sodero, per risolvere la questione dei posti letto negli asili notturni vuoti per cavilli burocratici

Hanno trascorso la notte a palazzo Moroni. I consiglieri comunali del Partito Democratico Massimo Bettin, Margherita Colonnello ed Enrico Breda, richiedono un incontro e delle risposte urgenti da parte dell'assessore al Sociale Vera Sodero, in merito alla mancata assegnazione, per questioni burocratiche, di una trentina di posti letto negli asili notturni di Padova ad altrettanti senzatetto.

EMERGENZA SENZATETTO. "Ad oltre 24 ore dalla nostra richiesta di un incontro urgente sul problema dei senza tetto e dell'emergenza freddo, ancora non è pervenuta alcuna risposta. Di fronte al dramma in atto - sottolineano i tre consiglieri - le persone senza un tetto sono a rischio della vita e non possono certo attendere i tempi della polemica politica. Siamo profondamente amareggiati che non si sia colto lo spirito costruttivo e di comune sforzo ribadito per ben quattro volte in sede istituzionale per trovare una soluzione di carattere umanitario come ogni anno".

"NON ESISTE NESSUNA EMERGENZA". "A Padova, non esiste un'emergenza senzatetto - è la risposta dell'assessore Vera Sodero - la scorsa notte ho verificato con i tecnici del settore le strutture di accoglienza della città - spiega - ci sono meno di 20 persone, tra non residenti e senza documenti, per le quali si stanno cercando delle soluzioni. Chiederemo comunque a Ferrovie della Stato - conclude - che la stazione venga lasciata aperta durante la notte". 

CGIL PADOVA. "Quello che sta avvenendo in merito all'emergenza freddo a Padova è pericoloso e inaccettabile - Dichiara Alessandra Stivali, della Segreteria provinciale della Cgil di Padova - sulla pericolosità non è necessario spendere troppe parole: con l'abbassamento delle temperature le tante persone senza fissa dimora che dormono per strada rischiano la vita. Una città civile non può lasciare soli i più deboli, che le vicende della vita hanno reso fragili e che meritano il sostegno della comunità. L'Amministrazione comunale, nascondendosi dietro problemi burocratici, sta dimostrando un'insensibilità che supera qualunque limite. Ci auguriamo che la situazione si risolva in tempi brevissimi e che venga ripristinata la legalità costituzionale che impone il rispetto dei valori di solidarietà e dei diritti fondamentali dell'uomo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza senzatetto, consiglieri del Pd in municipio tutta la notte

PadovaOggi è in caricamento