rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Rapporti con esponenti di spicco della 'ndrangheta: arrestato un imprenditore residente nel Padovano

L'uomo, di origini calabresi, vive da oltre 20 anni in provincia: sequestrati beni mobili e immobili a lui riconducibili, nel mirino anche funzionari di banca compiacenti

La Dia - Direzione Investigativa Antimafia, su disposizione del Tribunale di Catanzaro, ha eseguito un provvedimento di sequestro di beni mobili ed immobili nella disponibilità di un imprenditore di origini calabresi residente da oltre 20 anni in provincia di Padova e attualmente agli arresti domiciliari.

Sequestri

Lo stesso era stato già colpito nell’ambito di una precedente operazione antimafia poiché ritenuto uomo di fiducia sul territorio padovano dell’associazione per delinquere di tipo ‘ndranghetista della quale sarebbe stata partecipe e per la quale avrebbe fornito in via continuativa supporto logistico ed economico con  investimenti imprenditoriali in provincia di Padova. Il provvedimento trae origine dalle indagini coordinate dalle Dda di Catanzaro e Venezia, che hanno consentito di acclarare elementi relativi ad una pericolosità sociale sia generica che qualificata. Le investigazioni avrebbero documentato incontri e rapporti con esponenti di spicco delle cosche di ‘ndrangheta, lasciando ipotizzare la costituzione di un’associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio e all’autoriciclaggio di denaro: questi ultimi sarebbero stati compiuti grazie a un articolato sistema di emissione di fatture per operazioni inesistenti i cui pagamenti sarebbero stati schermati grazie alla compiacenza di funzionari di banca. Con il provvedimento di mercoledì 9 febbraio sono stati posti in sequestro beni mobili registrati, una società operante nel settore delle costruzioni con sede a Milano e posizioni finanziarie per un valore complessivo di circa 19mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapporti con esponenti di spicco della 'ndrangheta: arrestato un imprenditore residente nel Padovano

PadovaOggi è in caricamento