menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrate 9 tonnellate di gamberetti pronti per la vendita: non avevano scadenza

La maxi operazione nelle scorse ore in una ditta di Padova: a segnalare la merce ittica priva delle regolari documentazioni la polizia locale di Bergamo che nei giorni scorsi aveva fermato in città il carico con il pesce proveniente dall'azienda euganea

La Capitaneria di Porto di Venezia ha sequestrato 9 tonnellate di cibo avariato durante un' ispezione condotta in collaborazione con la Ulss di Padova. Il controllo è scaturito da una segnalazione effettuata dalla polizia locale di Bergamo a seguito di un sequestro di 100 chili di gamberi in via Quarenghi, alcuni giorni fa. I crostacei erano in confezioni prive di etichettatura, senza documenti di trasporto e senza data di scadenza e si trovavano su un autocarro probabilmente pronti per essere smerciati.


LA DENUNCIA. La polizia locale lombarda, appurato che la merce ittica proveniva da una ditta di Padova, ha poi avvisato la Capitaneria di porto di Venezia e così è scattato il controllo. Oltre al maxi sequestro, nei confronti della ditta padovana è stata disposta la sospensione dell'attività per la mancanza dei requisiti igienici. I titolari sono stati inoltre denunciati per frode in commercio e cattiva conservazione degli alimenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento