Cronaca

Dall'impiegata all'operaia, sfila l'erotismo della donna comune

Mercoledì 17 settembre, all'agriturismo Casabella di Piazzola sul Brenta, in passerella sono state ammirate mamme col pancione, ragazze e signore. Tutte con intimo sexy. L'evento è stato organizzato da Amame Maiko

Al lati la fondatrice di Amame Maiko; al centro una modella (fonte Facebook)

Una sfilata di intimo erotico a Padova. In passerella, ragazze comuni, dalla commessa all'operaia, dalla parrucchiera all'impiegata alla mamma in dolce attesa, dalla taglia 40 alla 46. Modelle per una sera, lo scorso mercoledì 17 settembre  all'agriturismo Casabella di Piazzola sul Brenta. L'idea è nata da Laura, una delle consulenti padovane del progetto "Amame Maiko".

LA SFILATA EROTICA. "Il messaggio era chiaro - spiega la fondatrice di Amame Maiko - l'intimo erotico può essere indossato da tutte le donne, perchè tutte abbiamo una buona parte di erotismo e tutte abbiamo la nostra bellezza. La sessualità è importante perchè interviene sul nostro benessere psicofisico - continua - l'evento ha avuto un successo enorme e siamo pronte per la replica, in un'altra città e con l'anno nuovo. Amame Maiko ha voluto coinvolgere la donna per eccellenza, la donna che si vede bella, che si piace e che del suo corpo è innamorata. Dobbiamo imparare ad amarci".

AMAME MAIKO. Riscoprire e valorizzare il lato erotico che ogni donna possiede. Nasce così Amame Maiko, il progetto di Mara De Soghe, originaria dell'Honduras, in America Latina, in Italia da oltre vent'anni. Mara, per abbreviare visto che il nome latino sarebbe lunghissimo, vive a Vicenzam ha 31 anni e ha fatto di un'occasione un'idea. Sposata e con due figli di 5 anni e 9 mesi, appassionata di calcio, sport che pratica da ormai 18 anni, si è ritrovata per 4 anni a lavorare come area manager, poi per un breve periodo nel settore delle vendite all'estero, infine, la svolta:  "Quattro anni fa mi hanno proposto di fare vendite di sex toys con le riunioni nelle case. Per i primi tre anni è stata un'attività fatta a tempo perso - racconta - il classico secondo lavoro. Delusa dall'ultima esperienza lavorativa e desiderosa di mettermi in proprio ho preso la palla al balzo - spiega - la vendita di articoli erotici unito a un progetto per il benessere sessuale della persona mi hanno fatto creare Amame Maiko, un anno e mezzo fa".

LA "GEISHA" ITALIANA. "Essendo latina d'orgine e molto più nel cuore ho matenuto una parte spagnola (Amame)  mentre Maiko significa apprendista Geisha", precisa Mara. Uno stile di vita, quello appunto delle geisha, che secondo l'imprenditrice dell'arte erotica può adattarsi bene alla donna italiana "per dare uno scossone maggiore alla routine o mancanza d'iniziativa che si creano spesso nella coppia. Riunioni, giochi e cosmetici erotici - spiega - sono uno strumento per dare via a un percorso per migliorare il proprio benessere sessuale. I momenti di condivisione, all'insegna del rispetto di tutte le persone che prendono parte a questi incontri, sono importanti momenti di crescita personale e di amicizia, in un contesto di accoglienza -conclude - rivolto a persone di qualunque estrazione sociale o predisposizione sessuale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'impiegata all'operaia, sfila l'erotismo della donna comune

PadovaOggi è in caricamento