Viveva in un gazebo in strada dall'estate: arriva lo sgombero per il falegname disoccupato

Rossano Visentin, 47 anni, giovedì mattina ha dovuto lasciare l'alloggio di fortuna che si era costruito nella zona di Torre. Rimasto senza casa e senza lavoro era finito a vivere in strada

l gazebo che Rossano Visentin aveva allestito a Torre

Ha resistito per oltre cinque mesi, prima nel caldo torrido dell'estate padovana, poi nel freddo pungente dell'inverno. Il suo gazebo era diventato un simbolo in via Colonnello Piccio ma alla fine Rossano Visentin si è dovuto arrendere: il Comune ha chiesto aiuto alla polizia per sgomberarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo sgombero

L'operazione si è svolta la mattina di giovedì, quando nel giardino dei Carpini del quartiere Torre sono arrivati gli agenti della questura insieme al personale dei servizi sociali e alla polizia locale. Al 47enne padovano è stato notificato un ordine di sgombero per l'occupazione abusiva del suolo pubblico, dove da fine luglio aveva piantato un gazebo con dentro un divano, un tavolo e pochi altri averi. Durante l'estate infatti Visentin aveva perso la madre con ci viveva e con lei il diritto all'appartamento. Disoccupato con un passato da falegname aveva diritto al Reddito di cittadinanza ma con quei soldi era impossibile mantenersi e pagare un affitto. Da lì la scelta di vivere in strada. C'erano stati gli appelli, le visite degli assessori, ma poi la situazione era rimasta in stallo. Fino a ora, quando il Comune ha chiesto il supporto alla polizia per l'allontanamento dell'uomo. Visentin da parte sua si è dimostrato collaborativo e non ha opposto resistenza. L'amministrazione comunale gli offrirà ora la possibilità di essere seguito dai servizi sociali, che starà a lui accettare o meno. Il quartiere intanto si è diviso tra chi sta cercando di mobilitarsi per trovare una soluzione e chi senza mezzi termini condanna l'occupazione abusiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento