Sicurezza stradale, l'appello dell'AASI alla prudenza e al rispetto dei mezzi di soccorso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Riceviamo e pubblichiamo:

"L’Associazione Autisti Soccorritori Italiani - AASI si occupa di emergenze e urgenze quotidianamente: siamo noi ad arrivare con l’ambulanza, sia come volontari che come dipendenti pubblici o privati, siamo noi ad essere inviati dalle centrali operative del servizio urgenza emergenza insieme ad altre figure, maglie tutte uguali della catena dei soccorsi.

Purtroppo vediamo tanti casi drammatici, tutti i giorni, perciò vogliamo lanciare un appello: alla guida usate sempre prudenza, cinture di sicurezza, bambini alloggiati negli appositi seggiolini ben allacciati, caschi a norma di legge e telefonini alla mano quando non si è alla guida.
Inoltre, se incrociate un mezzo di soccorso, rispettatelo: se ha sirena e lampeggianti accesi, accostate e dategli strada, l’autista soccorritore alla guida dovrà condurre il mezzo secondo le condizioni del trasportato".

Torna su
PadovaOggi è in caricamento