menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto: archivio)

(foto: archivio)

La Padana Superiore fra le strade più pericolose d'Italia: stretta sui controlli

Torna il progetto "Adotta una strada" che prevede l'impegno massivo dei carabinieri lungo cinque arterie nazionali. Tra queste anche la statale 11 che attraversa il Padovano

Verifiche sul rispetto delle norme per il trasporto dei bambini, sull'abuso di alcol e droga alla guida saranno alla base dei controlli in programma dal 1 luglio al 31 agosto a cura dei militari di Padova.

Maglie nere per la sicurezza

L'iniziativa "Adotta una strada" torna con la settima edizione a sancire la collaborazione tra l'Arma e la fondazione Ania, per ridurre gli incidenti con un'azione di prevenzione e informazione. Cinque le sorvegliate speciali in tutta Italia: oltre alla statale 11 "Padana Superiore" che con i suoi 428 chilometri collega Torino a Venezia, occhi puntati anche sull'Aurelia, la Tirrenia Inferiore, l'Orientale Sicula e la Carlo Felice, tristemente note come le strade più pericolose del Paese.

I numeri

Lo confermano i dati Aci 2017: la Padana Superiore, che nel Padovano procede parallela all'autostrada A4 da Mestrino fino alla riviera del Brenta, in un anno ha registrato 597 incidenti con 16 morti e 854 feriti. Più di un incidente per chilometro. Sulle cinque strade in oggetto, l'indice di mortalità (rapporto tra decessi e numero di incidenti) più alto si riscontra nel mese di agosto, a luglio invece c'è stato il numero più alto di morti (341).

Controlli e prevenzione

I carabinieri intensificheranno i controlli soprattutto durante la notte, regalando ai fermati un etilometro monouso e un opuscolo informativo sul trasporto dei minori. Durante la sesta edizione dello scorso aprile in un mese erano stati controllati 13mila veicoli e 17mila persone.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento