menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Artigiano di Abano cade dalla barca da pesca a Chioggia e annega

Il fatto ieri intorno alle 11 alla foce del Brenta. Vittima il 50enne Silvano Corradin, tecnico caldaista. A dare l'allarme un altro pescatore, che però non sa nuotare. All'arrivo dei soccorsi, il padovano era già deceduto

Tragedia ieri a Chioggia, alla foce del fiume Brenta, dove un artigiano 50enne di Abano Terme è morto annegato dopo essere caduto dalla propria piccola imbarcazione da pesca.

LA CADUTA IN ACQUA. Il fatto poco dopo le 11. Vittima Silvano Corradin, tecnico caldaista, che dopo essere scivolato in acqua - per cause ancora da accertare - non è più riuscito a risalire sul natante. A dare l'allarme un altro pescatore presente in diga verso Isola Verde, che ha notato il padovano in difficoltà ma che, non sapendo nuotare, non ha potuto che assistere alla drammatica scena in attesa dei soccorsi.

SFORTUNATO NUOTATORE. Arrivati sul posto, gli uomini della guardia costiera non hanno potuto che constatare il decesso del 50enne e riportarlo a terra al porto dei Saloni. Bravo nuotatore, nonchè appassionato sub, Corradin probabilmente è stato ostacolato dall'abbigliamento pesante che indossava o da qualche corrente o mulinello d'acqua, che gli hanno impedito di risalire sul barchino e mettersi in salvo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento