rotate-mobile

I sindaci Barbierato e Mortandello inaugurano la nuova sede de "L'Orto di Marco"

Venerdì 27 maggio alle 18:30 l’Associazione L’Orto di Marco ha inaugurato la sua nuova sede in Via Moretto da Brescia, 30 ad Abano Terme

Inaugurata la sua nuova sede dell'associazione L'orto di Marco, in Via Moretto da Brescia, 30 ad Abano Terme (sopra supermercato Aliper). Per l’occasione sono intervenuti anche il Sindaco di Abano Federico Barbierato e il Sindaco di Montegrotto Terme, Riccardo Mortandello. Dopo il saluto delle autorità e la visita alla nuova sede, il taglio del nastro e infine aperitivo a buffet offerto a tutti coloro che hanno partecipato all'evento per conoscere le attività dell’Associazione. L’Orto di Marco ha finalmente trovato una casa ampia e accogliente che servirà ad organizzare le moltissime attività di volontariato che l’Associazione realizza dal 2016, sia in Etiopia (nella Diocesi di Emdibir) che nel territorio euganeo e padovano, a sostegno di famiglie e comunità in difficoltà.

Sede

«Siamo davvero felici di poter finalmente contare su una sede che dedicheremo all’organizzazione dei nostri progetti, allo stoccaggio di materiale da inviare alle comunità etiopi che sosteniamo da anni e a tutte le varie attività a supporto di persone in difficoltà nel nostro territorio - afferma la neo Presidente Enrica Busoli - La nostra sede sarà sempre aperta a tutti coloro che vorranno collaborare con la nostra Associazione nello spirito di condivisione, fraternità e cooperazione che da sempre ci contraddistingue».

Obiettivi

«I nostri obiettivi sono molteplici: il sostegno a comunità in difficoltà ma soprattutto il coinvolgimento, nel nostro operato, di giovani del nostro territorio che collaborano con l’Associazione in maniera attiva e partecipano a tutte le nostre missioni», sostiene Emanuele Babolin, consigliere e anima dell’Associazione. «Vivere queste esperienze aiuta i nostri ragazzi ad aprire la propria mente ad una visione globale e a conoscere realtà solitamente difficili da avvicinare. Con loro cerchiamo di supportare lo sviluppo affiancando le comunità finché ce n’è bisogno e aiutandole a camminare con le sole proprie forze».

L’Orto di Marco

L’Orto di Marco nasce nel 2016 in onore di Marco Meneghelli, un giovane aponense di 28 anni scomparso nel 2011 a seguito di un grave incidente stradale. Marco era un ragazzo semplice ed altruista, libero, solare, estroverso, eclettico e sempre pronto ad aiutare gli altri. Da allora l’Associazione lavora con e nel suo nome per “donare” e aiutare proprio come avrebbe fatto lui.

Progetti

Dal 2016 ad oggi L’Orto di Marco ha realizzato, grazie all’aiuto dei concittadini e dei sostenitori, moltissime attività nella Diocesi di Emdibir, in Etiopia: un orto biologico e l’insegnamento delle principali tecniche di coltura, la realizzazione di due scuole e la ristrutturazione di molte altre, la collaborazione nella costruzione di una clinica ospedaliera e il sostegno all’istruzione scolastica e al sistema sanitario tramite il pagamento degli stipendi dei maestri, dei medici e degli infermieri locali. Le ultime attività finanziate riguardano la costruzione dei servizi igienici in due comunità della Diocesi etiope, la realizzazione di un impianto fotovoltaico per la fornitura di energia elettrica della clinica di Manganasse, ma anche progetti a sostegno del nostro territorio. Durante la pandemia, infatti, L’Orto di Marco ha contribuito all’acquisto di computer portatili da distribuire agli alunni meno abbienti del Comune di Abano Terme e, recentemente, un viaggio in Ucraina per portare aiuti umanitari ad un ospedale di Leopoli portando in salvo, nel viaggio di ritorno, 8 cittadini ucraini (tra i quali 2 minori) in fuga dal conflitto. Non ultimo, l’impegno nel 2020 e nel 2021 nella realizzazione dell’iniziativa “Scatole di Natale a Padova”.

Si parla di

Video popolari

I sindaci Barbierato e Mortandello inaugurano la nuova sede de "L'Orto di Marco"

PadovaOggi è in caricamento