menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto, da sinistra Don Albino Bizzotto. fondatore Beati costruttori di pace e Massimo Bitonci, sindaco di Padova

In foto, da sinistra Don Albino Bizzotto. fondatore Beati costruttori di pace e Massimo Bitonci, sindaco di Padova

Alloggi, Bitonci tende la mano a don Albino: a disposizione due appartamenti pubblici

Accordo tra il primo cittadino di Padova e il fondatore dell'associazione Beati costruttori di pace. Alla famiglia nomade che occupava lo stabile di via Chiesanuova trasferita a Rubano

Stretta di mano tra il sindaco Massimo Bitonci e don Albino Bizzotto, fondatore dei Beati costruttori di pace. Come riportano i quotidiani locali, il primo cittadino padovano avrebbe autorizzato la concessione di un alloggio popolare a Rubano, da affidare alla famiglia nomade che attualmente occupa uno stabile comunale in via Chiesanuova. Edificio che entro qualche giorno dovrebbe essere liberato.

ALLOGGI. Sarebbero stati assegnati all'associazione presieduta da don Albino due appartamenti che si trovano all'interno del complesso di case pubbliche di via Kennedy e di via Genova. Il canone per ciascun appartamento sarà di 180 euro mensili, più 20 di spese condominiali.


 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento