menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sisma in Emilia, terminata la missione dei 20 vigili urbani padovani

Gli agenti della polizia municipale hanno partecipato come volontari. Sono stati impegnati nell'osservanza dell'area rossa, nell'ordine pubblico e nella vigilanza delle tendopoli

Sono tornati tutti a Padova i 20 vigili urbani che nei mesi e settimane scorsi si sono alternati per rispondere all'appello del dipartimento della Protezione civile nazionale di intervenire in aiuto della popolazione emiliana colpita dai tragici eventi sismici del 20 e 29 maggio scorsi.

ESPERIENZA CHE LASCIA IL SEGNO. Una missione "umanitaria" in servizio volontario nelle zone terremotate dell'Emilia e precisamente nell'area nord dei Comuni modenesi con base operativa al comando di polizia municipale di Mirandola. L'esperienza si è conclusa giusto in questi giorni, lasciando un forte segno negli appartenenti al corpo di Padova, così come ha colpito profondamente la dignità, la compostezza e la discrezione dei cittadini emiliani che continuano a vivere in stato di emergenza.

LE ATTIVITÀ SVOLTE. Gli agenti sono stati impegnati nella costante verifica dell'osservanza della chiusura dei centri storici inagibili - area rossa - in collaborazione con l'Esercito Italiano, nonché nell'ordine pubblico e nella vigilanza nelle varie tendopoli allestite: campi della Protezione Civile, campi della Croce Rossa, oltre a campi spontanei e autogestiti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento