Cronaca Via Enrico Mattei

Perdono, minacciano barista e prendono a bastonate le slot

La sfuriata mercoledì sera alla "Casa del popolo" a Sant'Angelo di Piove di Sacco, gestita da una cinese, costretta a chiamare i carabinieri. Denunciati due clienti marocchini che si erano giocati 500 euro

Si sono giocati 500 euro alle slot machine. Nessuna vincita per due 31enni marocchini che, in preda ai fumi dell'alcol e furiosi per la cattiva sorte che li ha colpiti, hanno deciso di sfogarsi minacciando la barista e danneggiando le stesse macchinette che, a loro dire, erano state "truccate" per non premiare mai i giocatori.

DENUNCIATI. La bagarre è deflagrata mercoledì sera all'interno della "Casa del popolo" in via Mattei a Sant'Angelo di Piove di Sacco. I due clienti, prosciugati dei contanti, dopo essersela presa con la titolare cinese, con un bastone di fortuna raccattato fuori dal locale sono tornati tra i videopoker per sfondarli a suon di mazzate. A questo punto alla barista non è rimasto che chiamare i carabinieri che, intervenuti sul posto, hanno bloccato i due nordafricani che sono stati denunciati per minacce e danneggiamento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perdono, minacciano barista e prendono a bastonate le slot

PadovaOggi è in caricamento