Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Anche il Soccorso Alpino impegnato nelle ricerche di Barbara Mischi

I soccorritori hanno verificato alcuni siti del Monte del Cataio, per poi spostarsi al Monte della Madonna e visionare la Grotta di Sant'Antonio, a Teolo, senza esito

Su richiesta della Prefettura, a seguito di una segnalazione attendibile in una zona prossima al Castello del Cataio, la sera di sabato 14 agosto è stato attivato anche il Soccorso alpino di Padova, per prendere parte alle ricerche di Barbara Mischi, la cinquantaduenne di Due Carrare, uscita dalla propria abitazione martedì scorso senza più fare rientro.

Ricerche

A partire dalla mattina di sabato 14 agosto, concordata la strategia di ricerca con il campo base spostatosi nella nuova area da perlustrare, cinque soccorritori hanno controllato le zone in quota. La squadra è risalita fino alla cima del Monte Ceva, per poi proseguire lungo le creste e raggiungere il Monte Spinefrasse, da dove è scesa a Battaglia Terme. I soccorritori hanno verificato alcuni siti del Monte del Cataio, per poi spostarsi al Monte della Madonna e visionare la Grotta di Sant'Antonio, a Teolo. Sempre con esito negativo. Il Soccorso alpino di Padova resta a disposizione per riprendere la ricerca, per quanto di propria competenza, in caso di nuove informazioni o segnalazioni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche il Soccorso Alpino impegnato nelle ricerche di Barbara Mischi

PadovaOggi è in caricamento