Spende i soldi per la bolletta nei videopoker e s'inventa la rapina

Una casalinga di Carmignano di Brenta è stata denunciata dai carabinieri per simulazione di reato dopo che si era recata in caserma per sporgere denuncia. Non aveva il coraggio di riferire al marito che aveva sperperato il denaro

Con quei soldi avrebbe dovuto pagarci la bolletta del gas, invece, dopo aver prelevato dallo sportello bancomat, i 400 euro li aveva sperperati giocando alle macchinette videopoker.

FINTA RAPINA. Protagonista una casalinga italiana di 50 anni di Carmignano di Brenta. La donna, come riportano i quotidiani locali, che non aveva avuto il coraggio di riferire al marito come aveva dilapidato il denaro destinato alle spese familiari, ha quindi architettato la scusa di essere stata rapinata. Sporta denuncia contro ignoti in caserma dai carabinieri, la casalinga ha riferito di essere stata derubata da un bandito appena dopo aver prelevato dal bancomat. I militari dell'arma, dopo aver visionato le registrazioni delle videocamere di sorveglianza, da cui non era emersa alcuna presenza sospetta, hanno messo alle strette la donna che ha finito col confessare la messinscena. Nei suoi confronti è scattata la denuncia per simulazione di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primi due casi sospetti nel Padovano, l’ospedale di Schiavonia verrà svuotato

  • «Bisogna mozzargli mani e piedi»: minacce via Facebook al sindaco di Cadoneghe

  • Infarto durante l'ora di lezione a scuola: grave una studentessa di 14 anni

  • Si getta sui binari alla stazione di Padova: treni in tilt all'alba di lunedì

  • Morte cerebrale per Anna, la quattordicenne colpita da arresto cardiaco a scuola

  • Auto a fuoco mentre percorre la tangenziale: paura e traffico in corso Australia

Torna su
PadovaOggi è in caricamento