Solidarietà, denaro e pasta donati a Limena per aiutare le famiglie in difficoltà

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

500 euro dal gruppo di via Ceresara/Maralde, 2200 dalla Confraternita dei Bigoi e 100 chilogrammi di pasta da parte dei Carabinieri in pensione. Si muove con efficacia la rete di solidarietà delle associazioni e dei cittadini Limenesi e anche delle aziende. Coordinati dal Comune, affiancano le iniziative ‘ufficiali’ con una miriade di piccoli gesti solidali, che vanno dalla raccolta fondi al supporto concreto e al volontariato per chi ne ha bisogno

“Tra le tante iniziative, quella dei residenti di via Ceresara/Maralde, che, in occasione della cena che si è svolta nel giugno scorso – spiega l’Assessore Cristina Turetta – hanno raccolto 500 euro che hanno deciso di devolvere alle persone del paese in difficoltà. 250 euro sono stati trasformati in borse della spesa da consegnare alla Caritas e 250 euro sono stati consegnati al Comune per buoni spesa. La Confraternita dei Bigoi al torcio consegnerà invece 2.200 euro al Comune, che diventeranno borse spesa. Soldi che saranno raccolti con la vendita dei bigoli in occasione del mercatino solidale del prossimo 13 dicembre. Infine, voglio ricordare l’iniziativa della sezione di Vigonovo dell’Associazione Nazionale Carabinieri, cui è associato un ex appartenente all’Arma di Limena. Come già accaduto nel 2014 e nel luglio scorso hanno donato al Comune 100 chilogrammi di pasta, che l’Ufficio Servizi sociali distribuirà a chi ne ha necessità”.

I buoni spesa, che rappresentano un‘integrazione alle altre forme di aiuto già erogate dal Comune, vengono assegnati dall’Ufficio Servizi sociali e hanno pezzature da 10, 20 e 50 euro. Con essi è possibile acquistare cibo (ad esclusione dell’alcool) e articoli per la prima infanzia, e possono essere spesi all’Alì e all’Alìper.

“Desidero ringraziare questi cittadini, ma anche i molti altri soggetti, singoli, associazioni e realtà produttive o della grande distribuzione che si stanno adoperando per rendere più lieto il Natale a molte famiglie Limenesi – conclude il Sindaco Giuseppe Costa – Questo è il segno che Limena vive in modo concreto il suo essere comunità”.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento