menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Cibo spazzatura", sovrappeso e obesità. Ulss 6 Euganea: "Il 40% dei padovani è grasso"

Circa il 30% della popolazione è in sovrappeso e il 10% è obeso. La situazione peggiora con l'avanzare dell'età e con le difficoltà economiche; diminuisce, invece, con la scolarizzazione

Fenomeni come la sovralimentazione o il consumo abituale di "cibo spazzatura" sono diventati negli ultimi decenni uno dei principali
fattori di rischio per la salute delle popolazioni nelle società occidentali. All’interno del progetto Passi (Progressi delle aziende sanitarie per la salute in Italia), così come all’interno dei parametri medici standard, viene definito sovrappeso "un individuo con un indice di massa corporea compreso tra 25,0 e 29,9 kg/m² e 'obeso' un individuo con un indice di massa corporea maggiore o uguale a 30.0 kg/m², calcolato dai valori autoriferiti di peso e altezza".

SOVRAPPESO E OBESITÀ: A PADOVA 2 SU 5. Su "Profilo di salute", pubblicazione dell'Ulss 6 Euganea che fotografa il profilo di salute dei suoi 935mila cittadini residenti confrontando e correlando i dati relativi alle tre realtà territoriali delle Ulss 15, 16 e 17 (ora costituenti la nuova Ulss 6 Euganea), si legge che "dai dati ottenuti di peso ed altezza riferiti durante le interviste Passi è risultato che, nella provincia di Padova, circa il 30% della popolazione è in sovrappeso (BMI>25) e il 10% è obeso (BMI>30) con una distribuzione simile nelle tre diverse ex-Ulss. La percentuale di persone in sovrappeso e obese aumenta con l’aumentare dell’età, passando da un 20% nella classe 18-34 anni ad un 56% nella classe 50-69 anni".

UOMINI E DONNE. "Differenze sostanziali - si legge ancora su 'Profilo di salute' - si registrano nella stratificazione per genere: la percentuale di uomini in sovrappeso è doppia rispetto a quelle delle donne (rispettivamente 35% e 17%) mentre per quanto riguarda la percentuale di obesi entrambi i sessi si attestano al 10%. Per quando riguarda le specificità per singola azienda, la percentuale delle donne in sovrappeso ed obese varia dal 50% nell’ex-Ulss 15, il 30% nella ex-Ulss 17 e il 20% nella ex-Ulss 16. La distribuzione per gli uomini invece è abbastanza sovrapponibile per le tre ex-aziende variando da circa il 45% a circa il 54%".

SOLARITÀ. "La percentuale di soggetti sovrappeso e obesi diminuisce con l’aumento dei livelli di scolarità: il 66% di coloro che non posseggono alcun titolo o la sola licenza elementare è obeso o sovrappeso, con un picco del 72% nella ex-Ulss 17. La percentuale di obesi e sovrappeso aumenta parallelamente con le difficoltà economiche in quanto esse possono influenzare gli stili di vita intesi come corretta alimentazione ed attività fisica: più del doppio di chi dichiara di avere molte difficoltà economiche è obeso rispetto a chi dichiara di non averne (rispettivamente 19% e 8%). Simile correlazione - conclude la pubblicazione dell'Ulss 6 Euganea - si rileva nei soggetti sovrappeso anche se meno pronunciata". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Attualità

Perquisizioni e ostacoli alle Coop: il Dap "commissaria" il Due Palazzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento