menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esterno del ristorante Sushi Miyo, uno degli obiettivi colpiti

L'esterno del ristorante Sushi Miyo, uno degli obiettivi colpiti

Notte di furti: ristoranti razziati, due colpi a pochi metri di distanza

Sulle tracce dei ladri che hanno colpito un locale etnico e una locanda ci sono gli uomini della questura. Tante le affinità, ma potrebbero esserci due mani diverse dietro i furti

Tornano a essere presi di mira i locali della città: nella notte tra sabato e domenica sono stati due gli obiettivi colpiti a poca distanza. Nonostante la vicinanza, non mancano le differenze tra i due episodi.

Arcella

Il primo è avvenuto poco dopo la mezzanotte al ristorante Miyo Sushi di via Tiziano Aspetti. I malviventi hanno forzato una porta finestra su retro dell'edificio, alzando la serranda con un piede di porco. Una volta dentro hanno rubato il 160 euro depositati come fondo cassa per poi scappare dopo l'entrata in funzione del sistema di allame. In pochi minuti sono arrivati una gardia della vigilanza privata e la polizia, ora alla ricerca dei colpevoli dopo aver analizzato la scena con la scientifica.

Sacro Cuore

Il copione si è ripetuto a un paio di chilometri di distanza, in zona Sacro Cuore. Qui i ladri hanno approfittato di una distrazione, entrando nella Locanda Munerato da una finestra a ribalta lasciata aperta. Non si può dunque parlare di spaccata, anche se ancora una volta si è trattato di un colpo fulmineo che ha fruttato gli 800 euro custoditi nel registratore di cassa. Anche qui i rilievi sono stati eseguiti dalla polizia.

I precedenti

Finora sono tre le persone finite in manette per le spaccate: Amor Ben Lazhar Torch, tunisino irregolare di 40 anni, Luca Smania, padovano pluripregiudicato di 51 anni e Diop Alassane, 40enne senegalese irregolare, ma l'ondata di furti in città sembra non essersi ancora esaurita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento