Sala scommesse, spaccata con il tombino per rubare cambiamonete

Il colpo alle 3 nella notte tra giovedì e venerdì in via Diaz a Perarolo di Vigonza. Un residente ha allertato i carabinieri dopo essere stato svegliato dal botto e aver notato i ladri all'opera nell'esercizio Iziplay

Svegliato di soprassalto da un forte botto, ha notato quattro persone vestite di scuro che stavano trascinando qualcosa di pesante, forse una cassaforte, fuori dalla sala scommesse, e ha prontamente allertato le forze dell'ordine richiedendone l'intervento sul posto. Protagonista un residente in via Cristo Moro di Perarolo di Vigonza. L'episodio alle 3, nella notte tra giovedì e venerdì.

LA SPACCATA. Al suo arrivo, la pattuglia dei carabinieri di Cadoneghe e l'autoradio di Padova hanno constato che ignoti, dopo aver sfondato con un tombino in ferro la vetrata dell'attività Iziplay al civico 158 di via Diaz, hanno asportato un cambiamonete. Dei ladri, però, non c'era già più traccia. Informato del furto il proprietario dell'esercizio, un 40enne cinese residente a Camisano Vicentino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento