menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il frame del momento in cui i ladri usano la macchina rubata come ariete per sfondare la vetrina del "Duca d'Aosta"

Il frame del momento in cui i ladri usano la macchina rubata come ariete per sfondare la vetrina del "Duca d'Aosta"

Spaccate notturne, torna l'incubo in pieno centro: colpito il "Duca D'Aosta", auto come ariete e bottino di 40mila euro

È successo nella notte tra giovedì 15 e venerdì 16 novembre, alle ore 2 circa: i malviventi hanno usato una macchina rubata per sfondare la vetrina e svaligiare il negozio di abbigliamento in via San Fermo

Torna a suonare l'allarme sicurezza in pieno centro a Padova: nella notte tra giovedì 15 e venerdì 16 novembre è stato nuovamente svaligiato il celebre negozio di abbgliamento "Duca d'Aosta".

La dinamica

È successo intorno alle ore 2: i ladri hanno utilizzato una macchina rubata come ariete per sfondare la vetrina e arraffare quanti più capi di vestiario possibili. Una prima stima parla di un bottino di 40mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ricostruzione

Il responsabile della sicurezza ricostruisce il furto: "La dinamica è completamente diversa rispetto all'ultimo furto subito. Quella volta sfondarono la vetrata con una mazza entrando a piedi, questa volta hanno rubato una macchina usandola come ariete per disintegrare la vetrina. È successo alle ore 1.58 per la precisione. Le immagini della spaccata sono già state visionate e prese dalla questura di Padova. L'impressione è che i malviventi abbiano portato via materiale già pre-ordinato, come fosse un furto su commissione.Erano due persone, e sono le stesse che hanno fatto la scorsa spaccata. Poi hanno utilizzato la macchina per scappare, la vigilanza privata è arrivata dopo un minuto e 50 secondi dalla spaccata e insieme a loro è arrivata la polizia ma i ladri ci hanno messo 45 secondi per effettuare il colpo. I danni sono ancora in via di valutazione".

Spaccata Duca d'Aosta 3-2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento