menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Due arresti per spaccio, uno dei pusher ha cercato di nascondere la droga in bocca

Nel giro di poche centinaia di metri sono stati arrestati due spacciatori dalla Squadra mobile. Il primo è stato visto consegnare eroina a un uomo a bordo di un'auto, il secondo ha cercato di nascondere alcune bustine di cocaina in bocca per sfuggire al controllo

Sono stati sorpresi a spacciare a poche centinaia di metri di distanza: i poliziotti della Squadra mobile li hanno arrestati.

Gli arresti

Il primo a finire in manette è stato un 18enne tunisino irregolare, notato in via Buonarroti martedì 2 marzo. Il giovane è stato visto cedere un involucro ad un uomo, un operaio marocchino di Maser (Treviso), a bordo di un’auto, ricevendo in cambio dei soldi. I poliziotti hanno bloccato entrambi, verificando cosa contenesse l’involucro: erano 10 grammi di eroina. Il 18enne aveva diverse banconote di vario taglio, tutte accartocciate nelle tasche, per un totale di 220 euro. Probabilmente quello che aveva guadagnato spacciando. Ammanettato, è stato portato al carcere di Vicenza, come disposto dal pm di turno, mentre l’acquirente è stato multato e si è visto ritirare la patente. Poco lontano, in via Nizza, è stato arrestato un pregiudicato di 38 anni, originario della Nigeria. L’uomo ha cercato di gettar via alcuni involucri di marijuana (30 grammi) quando ha visto la polizia. Ha anche nascosto in bocca le bustine con la cocaina. Ma non è servito. Dopo l’arresto gli è stato dato il divieto di dimora nella provincia di Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento