menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un ragazzo "Emo"

Un ragazzo "Emo"

Spaccio con le monetine tra i giovani “Emo” in città: un arresto

Sei ragazzi appartenenti al gruppo "Emo" del capoluogo padovano sono stati identificati e hanno confermato di aver acquistato droga da un tunisino arrestato dalla polizia dopo vari appostamenti. Il pagamento delle dosi con monetine da 1 e 2 euro

"Sì, in passato abbiamo acquistato droga da lui". È la confessione rilasciata da 6 giovani, appartenenti al gruppo “Emo” in città, identificati dalla polizia di Padova in seguito all'arresto di un tunisino per spaccio.

IL PUSHER. Da alcuni giorni gli agenti erano sulle tracce dello straniero, Louati O. il suo nome, che era stato visto dai residenti spacciare droga a giovani del posto. Dopo vari appostamenti anche sulle terrazze dei palazzi, la polizia ha notato il tunisino ed è intervenuta per bloccarlo: l'immigrato ha tentato di fuggire ma è stato accerchiato, fermato e portato in questura.


I PROVENTI IN MONETINE. All'uomo sono stati sequestrati un “mattoncino” di circa 50 grammi di hashish, un taglierino, una dose di circa 2 grammi di hashish appena confezionata e 30 euro suddivisi in monete da 1 e 2 euro, somma provento dello spaccio tra i giovani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento