menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Barbona, dopo inseguimento carabinieri arrestano spacciatori

In manette due marocchini, operai e regolari sul territorio nazionale. A bordo della loro Golf i militari hanno rinvenuto 7 ovuli di hashish e, a seguito di perquisizione domiciliare, altri 3

droga-sequestrata-barbonaVistisi scoperti e presi dal panico, hanno iniziato ad accelerare sulla strada provinciale 1 di Barbona a bordo della loro Volkswagen Golf in direzione Boara Pisani. Si sono però infine arresi all'inseguimento della gazzella dei carabinieri di Este e, accostata la macchina, i due spacciatori sono stati beccati con la droga.

10 OVULI DI HASHISH. A seguito di perquisizione del veicolo, i militari dell'arma hanno rinvenuto nel portaoggetti un sacchetto di plastica trasparente con 7 ovuli contenenti hashish per un peso complessivo di circa 70 grammi. Perquisite le rispettive abitazioni, sono stati rinvenuti ulteriori 3 ovuli. In tutto i carabinieri hanno sequestrato 10 ovuli del peso complessivo di 98 grammi di stupefacente.

J. Moahmed-2C. Abdelfattah-2OBBLIGO DI DIMORA E DI FIRMA. In manette il 23enne Abdelfattah C., e il 34enne Moahmed J., entrambi marocchini, operai e regolari sul territorio nazionale. I carabinieri erano da tempo sulle loro tracce e avevano organizzato degli appositi servizi antidroga volti ad individuare i due nuovi spacciatori che si aggiravano in zona attirando numerosi tossicodipendenti. Arrestati in flagranza per il reato in concorso di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, sono stati rimessi in libertà con la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di Boara Pisani per il 23enne e dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per il 34enne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento