menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga ai ragazzini, giro di spaccio da 30mila euro sventato grazie ai coetanei

Duro colpo al traffico di stupefacenti nell'Alta, con un pugliese e un marocchino ai domiciliari dopo che nelle loro abitazioni sono stati trovati contanti e droga in panetti e ovuli

Sono finiti in manette nell'ambito di un'operazione antidroga condotta dai carabinieri di Marostica, dopo che il giro di spaccio messo in piedi puntando su clienti giovanissimi è venuto a galla. In casa avevano più di due chili di droga, del valore di 30mila euro.

Le denunce dei giovanissimi

Ad essere arrestati sono il 29enne marocchino H.A. e il 62enne M.C. originario della Puglia, entrambi residenti a Massanzago a pochi metri di distanza e finiti nel mirino dei militari vicentini che da mesi erano sulle loro tracce. A far scattare le indagini alcuni mesi fa sono state le numerose segnalazioni da parte di giovani della zona, che si erano rivolti a diverse caserme per denunciare un nuovo giro di spaccio che si stava pericolosamente diffondendo tra i loro coetanei.

Le perquisizioni

In seguito agli accertamenti i militari si sono concentrati sul pugliese e il marocchino, che venivano spesso visti insieme. La perquisizione delle abitazioni dei due arrestati ha confermato i sospetti, permettendo di recuperare quasi 2,5 chili di diversi stupefacenti e contanti. É stato chiaro che i due uomini fossero implicati nel traffico di droga quando a casa del 29enne, oltre a 50 grammi di cocaina purissima e 1.200 euro, i carabinieri hanno trovato alcuni strumenti per tagliare, preparare e confezionare la merce. Nell'appartamento del pugliese invece erano nascosti 2,1 chili di hashish, diviso in panetti e in ovuli che una volta immessi sul mercato al dettaglio avrebbero fruttato più di 30mila euro. I due uomini sono ora agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento