rotate-mobile
Cronaca Via Jacopo Avanzo

Fratelli arrestati per spaccio: mezzo chilo di droga nascosto in un condominio

Durante un controllo di polizia in Arcella due fratelli nordafricani sono stati fermati. In un palazzo sono stati recuperati quattro panetti di hashish, uno dei due era stato espulso

I due fratelli sono stati arrestati per detenzione di stupefacente a fini di spaccio durante un controllo della polizia nelle zone note per il traffico illecito di droga. Erano in possesso di mezzo chilo di hashish e su uno dei due gravava una misura di espulsione.

L'avvistamento

Nel corso di un'azione per reprimere lo spaccio di stupefacenti i poliziotti sono intervenuti domenica sera in via Jacopo Avanzo. Il controllo è scattato dopo che un uomo è stato visto entrare nel vano contatori di un palazzo. L'individuo, poi identificato in G.B., 24enne di origine straniera, si è trattenuto per diversi minuti nel locale, apparentemente senza un motivo valido, e poco prima era stato notato dagli stessi agenti mentre cedeva a un altro magrebino un involucro sospetto coperto da un fazzoletto di carta.

Il bottino

L'oggetto era stato poggiato a terra e prontamente recuperato dall'acquirente, che è stato bloccato e controllato in via De Menabuoi: addosso gli sono stati trovati circa 25 grammi di hashish, confezionati allo stesso modo dell'altro stupefacente poi ritrovato nella stanza dei contatori. Nello stabile sono stati rinvenuti quasi 500 grammi di hashish: 15 grammi nei pantaloni del giovane avvistato dai poliziotti e gli altri suddivisi in quattro panetti nascosti nel palazzo.

Il fratello arrestato

Nella stessa operazione sono stati fermati altri due nordafricani avvistati in compagnia di G.B., anche loro trovati in possesso della stessa tipologia di droga. Uno dei è G.R., 30enne fratello dello straniero appena perquisito, destinatario di un provvedimento di espulsione emesso dal tribunale di sorveglianza di Venezia il 22 aprile 2016.

Le segnalazioni

Le operazioni sono terminate a tarda notte con l'arresto dei due fratelli: G.B. per il reato di detenzione di stupefacente a fini di spaccio e G.R. per non aver ottemperato alla misura di espulsione. L'uomo che aveva acquistato la dose di droga nascosta nel fazzoletto è stato denunciato in stato di libertà per detenzione, mentre l'altro, che si accompagnava al magrebino, è stato trovato in possesso di una quantità minima di droga e segnalato all'autorità amministrativa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli arrestati per spaccio: mezzo chilo di droga nascosto in un condominio

PadovaOggi è in caricamento