Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca San Carlo / Via Andrea Colotti

Due pusher arrestati dalla Squadra mobile a poche ore di distanza e in pieno giorno

Il primo ha cercato di nascondere l'eroina in un cespuglio ma gli agenti lo stavano tenendo d'occhio e hanno visto tutto. Il secondo è stato pizzicato mentre vendeva della cocaina a un 50enne

Due gli arresti eseguiti dalla Squadra mobile nel giro di poche ore: due pusher sono stati sorpresi con le mani nel sacco e ammanettati.

I fatti

Nel primo pomeriggio di giovedì 29 aprile, gli agenti della Squadra mobile hanno arrestato un 33enne tunisino che aveva 20 grammi di eroina. L’uomo è stato notato mentre si guardava attorno con sospetto e i poliziotti hanno seguito i suoi movimenti. Ad un certo punto, convinto di non essere visto, il pusher ha nascosto in un cespuglio un involucro subito raccolto dagli agenti: era eroina. Fermato poco distante, appariva tranquillo, credeva che nessuno lo avesse visto nascondere la droga. Si sbagliava di grosso. È stato arrestato e gli sono stati sequestrati anche i 500 euro in contanti che aveva in tasca. Poche ore prima, gli agenti della Mobile hanno arrestato un 42enne tunisino visto cedere della cocaina in via Colotti a un italiano di 50 anni. A casa aveva altri 40 grammi di cocaina purissima, nascosta in diversi punti, e qualche grammo di hashish.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due pusher arrestati dalla Squadra mobile a poche ore di distanza e in pieno giorno

PadovaOggi è in caricamento