Sparatoria Legnaro, sit-in leghista Bitonci: "Stato barbaro e inutile"

Il Carroccio sabato mattina riunito in paese per esprimere solidarietà a Walter O., il macellaio che ha sparato contro il ladro che lo stava derubando. "Giù le mani dalle nostre famiglie e dalle nostre case" lo slogan

Il sit-in della Lega a Legnaro

La Lega a sostegno di Walter O., il macellaio che nella notte di lunedì 22 luglio sparò ad uno dei ladri che stavano tentando di rubargli l'auto. Arrestato per tentato omicidio, poi condotto ai domiciliari, e infine scagionato con l'obbligo di firma (per il gip non sussiste l'ipotesi di legittima difesa), l'uomo ha suscitato da subito le "simpatie" del Carroccio, che nella mattina di sabato ha messo in piedi una manifestazione in suo favore alla quale ha partecipato il segretario della sezione padovana e presidente dei senatori del partito, Massimo Bitonci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"STATO BARBARO E INUTILE". Bitonci come di consueto non usa mezzi termini: "Uno Stato che non tutela i cittadini è semplicemente inutile. Se poi arriva addirittura a condannare chi lo supplisce, mentre sta subendo un'invasione della sua abitazione, quello Stato oltre che inutile diventa barbaro. La Lega Nord chiede una revisione dell'ordinamento sulla legittima difesa e, nello specifico, l'archiviazione di ogni procedimento nei confronti del protagonista di questa vicenda". "Chi delinque deve andare in galera - prosegue Bitonci - chi viene aggredito deve potersi difendere, senza se e senza ma. Mi auguro che le forze dell'ordine rintraccino i complici dell'albanese rimasto ferito. Una volta assicurati alla giustizia, dovranno essere rimpatriati e messi in galera a casa loro. L'immigrazione clandestina di soggetti violenti ha dei costi che non possiamo più sostenere. Oltre ai disagi per la società, essa costringe a pagare l'alloggio in carcere ai contribuenti. È ora di cambiare metodo. Gli immigrati stranieri che delinquono qui, devono scontare la pena nel Paese d'origine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

  • Incidente a Legnaro, investito un pedone sulle strisce: portato in ospedale con codice rosso

  • Coronavirus, Zaia: «Entro lunedì una nuova ordinanza con restrizioni leggere anti-assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento