Esasperata dal vicino, decide di sparargli alla porta: arrestata

E' finita agli arresti domiciliari dopo aver sparato al suo portone di casa: tra la donna e l'ex vicino in passato erano scoppiate numerose liti. Ora è agli arresti domiciliari

Una 51enne è finita agli arresti domiciliari dopo aver sparato alla porta dell’ex vicino di casa: l’episodio è accaduto a Padova.

SPARA AL DIRETTORE DI BANCA

IL FATTO. La donna, esasperata da 15 anni di liti con il vicino di casa e dalle vessazioni subite da quest'ultimo ha impugnato la pistola del padre, una calibro 22 (detenuta legalmente), ed ha fatto fuoco contro la porta dell'appartamento dell'uomo. E' accaduto nell'androne del condominio dove questi abita, in città. Il fatto è avvenuto dopo che la donna aveva subito l'ennesimo sgarbo dal vicino, un uomo con diverse denunce in passato per resistenza, stalking e minacce.

L'ULTIMO EPISODIO. Per cercare di "eliminare" il problema, esasperata, aveva cambiato casa. Ma poco dopo ha trovato la propria auto completamente graffiata, e sul parabrezza un biglietto vaneggiante che ha ritenuto fosse stato scritto dall'ex vicino di casa. Si e così armata della pistola del padre, nella tasca ha messo 41 proiettili e si è diretta verso la casa dell'uomo. Sul posto è subito intervenuta la polizia. Per la 51enne, oltre agli arresti domiciliari per porto abusivo d'armi, è stata decisa anche la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla casa dell'uomo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento