menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sparò ad una coppia di fidanzati appartati in auto credendoli ladri: rischia il processo

Lesioni aggravate, danneggiamento e porto abusivo, all'esterno dell'abitazione, del fucile a pompa calibro 12 marca Franchi con cui ha esploso la rosa di pallini: nei guai un 55enne

Sparò ad una coppia di fidanzati appartati in auto credendoli ladri. I fatti risalgono all'8 dicembre scorso e sono avvenuti in via Ponte Canale a San Giorgio delle Pertiche. Per quell'episodio - come riportano i quotidiani locali - il pubblico ministero Francesco Tonon si prepara a chiedere il processo per un 55enne della zona, con le accuse di lesioni aggravate, danneggiamento e porto abusivo, all'esterno dell'abitazione, del fucile a pompa calibro 12 marca Franchi con cui ha esploso la rosa di pallini che ha raggiunto il montante dell'auto e, quindi, la testa del ragazzo. 

LE INDAGINI. Alle luce delle perizie svolte, il pm non contesterà all'uomo il tentato omicidio. Le perizie, infatti, rileverebbero che lo sparo sia avvenuto ad una distanza ravvicinata, tra i 5 e i 10 metri, per cui l'indagato non voleva uccidere; inoltre la prognosi data al ragazzo, inizialmente di 40 giorni, è stata ridotta a 20, per cui le ferite vengono ritenute "lievi".  

LA VICENDA. Quella sera, erano le 23, tre cacciatori a caccia di nutrie notarono una una vettura parcheggiata tra le campagne, non lontano dalle loro abitazioni. Temendo si trattasse di malintenzionati, decisero di avvicinarsi al mezzo e controllare. Vedendo quelle facce puntate contro il vetro, i due ragazzini, entrambi di 21 anni, lui di Campodarsego, lei di Curtarolo, in tenere effusioni, furono colti dal panico e il giovane innescò la retro per darsi alla fuga. A quel punto, il 55enne imbracciò il fucile e fece fuoco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento