menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L’Appiani si sbriciola, crolli dall’alto Transennata l’area pericolosa

La gradinata dello stadio che dà su via 58esimo Fanteria si sta sgretolando con la caduta di grossi massi che sottopone a grave rischio il passaggio nell'area, ora rigorosamente chiusa ai passanti

Un vecchio gigante dimenticato nel cuore della città, che ora grida vendetta. Sassi, pietroni e intonaci precipitano dallo stadio "Silvio Appiani" di Padova, che comincia a crollare. Come riporta il Gazzettino, la parte sottostante dei gradoni in calcestruzzo si sta sfaldando ogni giorno di più, mettendo in pericolo chiunque cammini nei pressi di quella che una volta era la biglietteria. Giovedì, a seguito di un sopralluogo urgente, l’area è stata transennata e sono stati affissi dei cartelli gialli con scritto "Pericolo materiali dall’alto. Divieto di sosta e di passaggio".

INGORGHI AL TRAFFICO. La chiusura della vasta area sotto alla gradinata, però, ha inciso pesantemente sulla viabilità e provocato lunghe code. I pullman di turisti che prima venivano parcheggiati qui, ora vengono lasciati nella carreggiata destra di via 58esimo Fanteria. Per le auto che la imboccano da Prato della Valle, e che sono dirette in via Sammicheli, quindi, è disponibile solamente la corsia di sinistra. La coda incrocia il traffico proveniente da via Marghera, creando un ingorgo all’ingresso dei Bastioni dell’Appiani.

LA RIQUALIFICAZIONE. Il progetto di restauro dell'ex "fossa dei leoni" del Calcio Padova era stato presentato in Comune alla fine di maggio con l’annuncio dell’avvio dei cantieri per settembre. Il primo intervento riguarderà la tribuna ovest, cioè quella che si affaccia su via Carducci. Il costo complessivo è di 600 mila euro. Al termine della riqualificazione è previsto che l’Appiani possa accogliere poco meno di duemila persone. I tempi per la sistemazione della gradinata non sono stati fissati, ma adesso, dopo la "caduta massi", l’intervento è di massima priorità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento