Cronaca

Perseguitava avvocato e moglie Condannata a 9 mesi per stalking

Era stata rifiutata dall'uomo che amava. Per farsi notare, telefonate, pedinamenti, inseguimenti. Vittima anche la consorte di lui. Dopo il divieto di dimora, il patteggiamento e la pena di reclusione

Un'ossessione, la sua, per quell'uomo, sposato, che continuava a respingerla. Si era trasformata in un segugio, conosceva ogni spostamento, suo e della moglie, li seguiva, li tempestava di telefonate e sms. Una persecuzione sempre più spinta, e sempre più pericolosa. La donna, come riportano i quotidiani locali, avrebbe persino sostituito i crisantemi lasciati dall'amato sulla tomba dei genitori con delle rose rosse che avrebbero dovuto mostrargli il suo amore, e la sua presenza. Sconterà nove mesi di reclusione, con la sospensione condizionale, per quella storia impossibile che l'avrebbe trasformata in una vera e propria stalker

LA PERSECUZIONE. Lei, 42enne e titolare di due negozi a Campodarsego. Lui, avvocato civilista padovano sulla quarantina. Si erano conosciuti per lavoro nel 2012, forse, si erano anche frequentati per un po'. Ma lui non aveva voluto saperne della donna e lei, a sua volta, non avrebbe accettato quel secco no come risposta. La commerciante avrebbe dunque fatto di tutto per essere notata, fino a divenire, però, non solo molesta, ma anche aggressiva. Telefonate, anche nel cuore della notte, messaggini al cellulare con dichiarazioni, o minacce. Niente da fare, così aveva azzardato di più: il danneggiamento della targhetta sulla porta dell'ufficio dell'avvocato; l'inseguimento della moglie, il 17 agosto, in autostrada, che l'avrebbe costretta a fermarsi nell'area di servizio, dove sarebbe stata raggiunta da offese, insulti e pugni sferrati contro la carrozzeria dell'auto.

LA CONDANNA. A nulla sarebbe servita la prima denuncia esposta dall'avvocato, che le era valso un ammonimento, il 20 maggio, dalla questura. Così l'uomo si sarebbe trovato costretto a sporgere denuncia nuovamente. Dapprima, il provvedimento di allontanamento, con obbligo di non avvicinare i coniugi, nonché il divieto di dimora a Padova e in altri due comuni dell'Alta Padovana. Poi, il patteggiamento e la condanna a nove mesi, con la sospensione condizionale. Caduto, con la sentenza, il divieto di dimora.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguitava avvocato e moglie Condannata a 9 mesi per stalking

PadovaOggi è in caricamento