menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Già condannata per stalking, torna a perseguitare avvocato e consorte

Una 43enne di Campodarsego rischia un nuovo processo. Il pubblico ministero Giorgio Falcone ha chiesto nuovamente il suo rinvio a giudizio, dopo che la donna era tornata ad ossessionare l'amato e la moglie

Non è bastata la condanna a nove mesi di reclusione, con la sospensione condizionale, per quella storia impossibile che l'aveva trasformata in una vera e propria stalker. Il pubblico ministero Giorgio Falcone, come riportano i quotidiani locali, ha chiesto nuovamente il rinvio a giudizio per una 43enne di Campodarsego, con l'ossessione per un avvocato residente nel Padovano, che l'aveva spinta a perseguitare tanto lui quanto la moglie già in passato, e che, evidentemente, non le è mai passata. 

NUOVE PERSECUZIONI. Tant'è che le chiamate esasperanti sarebbero ricominciate, 65 in pochi mesi al cellulare dell'uomo, altre a lei. La donna sarebbe arrivata persino a sostituire la propria immagine profilo su Whatsapp con quella della moglie dell'amato, per poterlo contattare. Una situazione tornata insostenibile per i due coniugi, per cui la 43enne rischia un nuovo processo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento