Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

La segue persino in questura dove la donna sporge denuncia: scatta il divieto di avvicinamento

Mesi da incubo culminati con l'ultimo pedinamento: fin sotto le porte della polizia dove lei sporge denuncia. Insulti, minacce di morte, telefonate, aggressioni sono ciò che ha dovuto patire la donna

L’ha pedinata fino alla questura, dove la donna stava andando a denunciarlo, e l’ha aspettata fuori per minacciarla di morte e insultarla. Ora l’uomo ha ricevuto un divieto di incontro e avvicinamento.

I fatti

Da febbraio la sua vita era diventata un incubo. Un amico, 39enne di origine marocchina, si era invaghito di lei al punto da diventarne ossessionato. Ma lei non ricambiava i suoi sentimenti e non ha voluto intraprendere una relazione sentimentale. Un rifiuto che non è stato accettato. E così lo stalker ha cominciato a seguirla sul posto di lavoro, al supermercato, a casa. Mille telefonate e messaggi erano il meno. L’uomo è arrivato a insultarla, strattonarla per strada, minacciarla di morte. E l’ha seguita fino all’entrata della questura dove lei lo ha denunciato. L’ha aspettata e seguita fino alla fermata del tram dove l’ha minacciata di morte per l’ennesima volta. Il tribunale di Padova ha imposto allo stalker il divieto di incontrare nuovamente la donna: non potrà avvicinarsi alla sua casa, ai luoghi da lei frequentati per ragioni di lavoro e svago, non potrà in alcun modo mettersi in contatto con lei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La segue persino in questura dove la donna sporge denuncia: scatta il divieto di avvicinamento

PadovaOggi è in caricamento