Stazione, arrestato spacciatore a Padova con asilo politico

In manette un nigeriano 27enne in Italia con permesso di soggiorno. È accusato di aver venduto una dose di eroina e una di coca, che custodiva nella bocca, a una tossicodipendente di Rovigo

Un micro-magazzino della droga nella cavità orale. Sorpreso dopo che aveva venduto, estraendole dalla bocca, una dose di eroina e una di cocaina a una tossicodipendente di Rovigo, un nigeriano di 27 anni, Victor I., è stato arrestato dalla polizia ferroviaria.

ASILO POLITICO. Lo spacciatore si trovava sul piazzale della Stazione dei treni a Padova, città in cui era approdato grazie a un permesso di soggiorno per asilo politico. La Polfer, nell'ambito dei controlli in atto nella zona dello scalo ferroviario, ha inoltre fermato due tossicodipendenti, un padovano con 4 grammi di marijuana e un vicentino con una dose di cocaina, che saranno segnalati alle Prefetture delle province di provenienza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

  • Grande fiera nel pieno centro del paese: deviazioni per auto e bus

Torna su
PadovaOggi è in caricamento