rotate-mobile
Cronaca

"Stili e sapori", l’universo dell’alimentazione naturale si riunisce alla Fiera di Padova

Dal bio chevingum che diventa compost al test sugli allergeni (CNR) più completo al mondo

Non solo cotolette al Seitan, integratori alla curcuma e all’achillea, farine native: a Stili e Sapori,  primo Villaggio del gusto e degli stili di vita aperto stamane alla Fiera di Padova (25/27 novembre) sono molte le novità proposte in 5 padiglioni da 400 aziende di tutta Italia, con presenza di aziende artigianali e gruppi industriali che hanno sposato i concetti di bio, Vegan e anti allergeni; tantissime degustazioni (anche al buio). Tra le curiosità: il bio chewingum estratto da alberi messicani e unico al mondo che buttato nei prati si trasforma in compost (EcolBio di Roma); il test per allergeni più completo del mondo, proposto dal CNR di Napoli (i campioni arrivano a Napoli finora da 28 Paesi); i mini forni da pizza che con i loro 62 centimetri sono adatti per bar e piccole attività ricettive (Stima di Pistoia); le bio scarpe al tannino che possono essere indossate da chi è allergico al cromo o ad altre sostanze (Ragioniamo con i piedi, Este, Pd); il bio detersivo che non si consuma (dura 365 giorni) proposto da The Wellness Store di Pezzana (Vc).

LE PROPOSTE.

E ancora le bacche di Aronia che hanno principi salutistici e antiossidanti come nessuna altra sostanza, prodotte a Gorizia dalla Società Agricola 4 Principia rerum; uno dei 500 olii più buoni del mondo, prodotto a Vasellonorato (Lt) dall’Azienda gricola E’.D.Enrico; la novità della frutta crioessiccata che usa volta messa in acqua torna alla forma originaria, proposta dalla Forlive di Forlì. Farine native, cioccolata vegana artistica, preparati naturali al cocco provenienti dalle Filippine, pasticceria vegana, paste crude, il “viagra calabrese” (n’duja), bistecche di piselli, pop corn all’amaranto o al grano saraceno, paste acide di riso o mais essiccato e molto altro. Le quattro anime dell’evento (principalmente per il pubblico nel weekend e rivolto anche ai professionisti lunedì) sono: LovEat - rassegna di eccellenze enogastronomiche, Tecno&Food - salone professionale di attrezzature per la ristorazione unito ai 2.000 mq del salone CiaoPizza curato dall’Associazione Pizzaioli e Similari, VeganDays - il più grande festival etico d’Italia rivolto alla cultura cruelty-free e World Allergen & Smart Food Expo - salone di materie prime e prodotti finiti, tecnologie e servizi per allergie e intolleranze alimentari, integratori e medical food.

L'INCONTRO.

All’inaugurazione il senatore Bartolomeo Amidei delle Commissioni Agricoltura e Politiche europee, impegnato sulla regolamentazione della professione del pizzaiolo, si è detto convinto dell’esigenza di far conoscere la nostra cucina portando gli stranieri in Italia. Apprezzando l’iniziativa di coniugare gli stili di vita con quelli alimentari, come sottolineato da Andrea Olivi presidente di Geo SpA che gestisce la Fiera di Padova, il presidente della Camera di Commercio di Padova Fernando Zilio, ha plaudito l’impegno comune delle istituzioni locali per valorizzare – con questa fiera – le eccellenze del territorio. Franco Conzato direttore di Promex, l’agenzia della CCIAA padovana che ha dato notevole impulso a Stili e Sapori portando tra l’altro le delegazioni di operatori da Norvegia, Svezia, Finlandia, Danimarca e Ucraina, ha presentato il Pratovallino, uno dei quattro nuovi piatti padovani stagionali padovani: formato di zucca, funghi e Asiago. Al termine, dopo il flash mob del Moviechorus, unico coro ecosostenibile italiano, Fede (della coppia radiofonica Tinto e Fede in Decanter su Radio2 Rai che domani si ricomporrà in Fiera) si è messo ai fornelli della Confraternita del bacalà.

IL PROGRAMMA.

Fitto il calendario degli incontri, che nel pomeriggio sono ripresi col convegno del medico degli astronauti italiani  Filippo Ongaro. Anche Stili e Sapori, il primo Villaggio del gusto e degli stili di vita, nel giorno di apertura, celebra oggi in Fiera a Padova la giornata contro la violenza sulle donne con la conferenza, domenica alle 15,30 al padiglione 15 della psicologa statunitense Melanie Joy docente di psicologia e sociologia all'Università del Massachusetts (Boston), vincitrice del Premio della nonviolenza che è andato a Nelson Mandela e al Dalai Lama. Spiegherà come i vegani possono migliorare i rapporti interpersonali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stili e sapori", l’universo dell’alimentazione naturale si riunisce alla Fiera di Padova

PadovaOggi è in caricamento