menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova, stop ad auto e moto in centro e biciclette a mano dal 1 luglio al 30 settembre

Si comincia dal primo luglio. Il provvedimento, concordato con residenti ed associazioni di categoria, sarà adottato in via sperimentale fino al 30 di settembre

Stop a moto e macchine nelle piazze di Padova. Si comincia da venerdì 1 luglio. Il provvedimento, sorto con lo scopo primario di porre fine al dilagante fenomeno del parcheggio "selvaggio" nel centro cittadino, specie in orario serale al mercoledì e nel weekend, è stato concordato con residenti ed associazioni di categoria e sarà adottato in via sperimentale fino al 30 di settembre.

ISOLA PEDONALE IN CENTRO. Il centro della città, almeno per l'estate, si trasformerà, dalle 21 all'una, in una grande isola pedonale, dove sarà interdetto il transito delle auto private, delle moto e dei ciclomotori, ad eccezione di quelli di proprietà dei residenti e fatte salve le esigenze dei tassisti. Il provvedimento interesserrà: via San Francesco (tratto compreso tra Riviera Tito Livio e via Roma); via San Canziano; piazza delle erbe; via Gritti; via Fiume; piazza dei Signori; piazza dei Frutti; via San Clemente; via Nazario Sauro; via Flavio Busonera; via Boccalerie; via Pietro d'Abano; via Stefano Breda; via Aquileia, Via Martiri d'Ungheria.

NEL WEEKEND. L'orario in cui sarà vietato l'accesso ad auto e moto sarà più esteso durante il fine settimana: al sabato lo stop scatterà alle 16 e alla domenica (e nei giorni festivi) già dalle 9 del mattino (sempre fino all'una di notte). 

TRANSENNE MOBILI. La delimitazione dell'area avverrà tramite transenne mobili, costantemente presidiate del personale della polizia locale negli incroci: via San Francesco - Riviera Tito Livio; via San Canzian - via Delle Piazze; via dei Soncin - via Gritti; piazza delle Erbe - palazzo Debite; piazza dei Signori - via Dante; via Busonera - piazza Insurrezione. È prevista, inoltre, l'installazione della segnaletica temporanea di preavviso di deviazione in posizioni strategiche per garantire l'informazione all'utenza.

MOTORINI. Per quanto riguarda i ciclomotori e i motocicli, potranno transitare, solo se condotti a mano, nel tratto compreso tra le intersezioni San Francesco - Riviera Tito Livio e via Manin - Monte di Pietà, con possibilità di sosta e parcheggio in piazza delle Erbe negli appositi stalli.

BICI A MANO. L'ordinanza riguarda anche chi si muove in bicicletta. I velocipedi potranno accedere all'isola pedonale, nel tratto compreso tra le intersezioni via San Francesco - Riviera Tito Livio e via Manin - Monte di pietà. Due ruote solo se condotte a mano in via Fiume, piazza della Frutta e piazza dei Signori (negli orari in cui l'isola pedonale è attiva). Bici solo se condotte a mano anche in via Roma: in questo caso, la restrizione è valida solo al sabato e nei giorni festivi dalle nove all'una.

ZTL. La disciplina della Ztl del centro storico viene estesa dalle 0.00 alle 24, anche nei giorni festivi, dal 1 luglio al 30 settembre in via del Santo, via Galilei, via San Francesco, via Ospedale Civile (nel tratto compreso tra via San Francesco e via Battisti), via Gaspara Stampa, via Zabarella, via Cesare battisti (nel tratto compreso tra via Zabarella e via Filzi), via San Biagio.

BITONCI. "Ieri abbiamo avuto un importante incontro con le associazioni di categoria - ha detto il sindaco Massimo Bitonci - durante il quale abbiamo spiegato bene come funzionerà l'isola pedonale, chi vi può entrare, il fatto che in alcune vie bisognerà condurre le biciclette a piedi e che per i motorini e le moto c'è una zona riservata. Domani scatta 'l'ora x' - ha detto ancora il primo cittadino - spero che questa sperimentazione abbia un seguito nel futuro, ma ne sono sicuro: cerchiamo tutti di fare un piccolo sacrificio e di utilizzare l'isola pedonale vedrete che la città così sarà ancora più viva".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento