menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studenti in piazza in protesta: "Vogliamo un'università libera e gratuità di servizi e trasporti"

Nelle piazze si sono ritrovati in particolare gli aderenti a "Rete degli studenti medi di Padova" con striscioni e slogan hanno chiesto atenei "aperti per tutti"

Si sono ritrovati venerdì mattina nelle piazze di Padova gli studenti di "Rete degli studenti medi di Padova" per chiedere un'università più libera e aperta a tutti.

LE RAGIONI

Le ragioni della protesta sono state rese note proprio dagli stessi studenti nelle scorse ore: "Siamo appena usciti dall'incontro al Ministero dell'Istruzione del Forum delle Associazioni Studentesche per discutere dei risultati della consultazione sulla Carta dei Diritti degli Studenti in Alternanza. Siamo insoddisfatti dell'esito. Abbiamo scoperto solo oggi che buona parte degli emendamenti che avevamo presentato non sono stati accolti. Questo testo non può ad oggi dare garanzie reali agli studenti che spesso si trovano di fronte a percorsi non formativi, se non di sfruttamento. Manca completamente una discussione sulla gratuità dei percorsi di alternanza, quando uno studente su tre deve pagare per poter frequentare un percorso che è obbligatorio per legge. Mancano garanzie sugli orari, sul fatto che venga fatta durante le ore curricolari, quando quasi il 70% degli studenti si ritrova a fare alternanza in buona parte o completamente fuori dall'orario scolastico, d'estate e nei giorni festivi, quando i rischi di cattiva alternanza si moltiplicano. Manca una discussione sui criteri che i tutor interni e esterni e le strutture ospitanti devono presentare affinché siano scelti per garantire la coerenza del percorso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Come fare una manicure semipermanente in casa senza l’uso della lampada

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento