menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studio Spolverato Barillari vince il Premio Le Fonti: team dell'anno nel diritto al lavoro

La cerimonia di premiazione si è svolta lunedì 13 novembre a Palazzo Mezzanotte a Milano, sede della Borsa Italiana, di fronte ad una platea di imprenditori, dirigenti, partner di studi internazionali, gruppi bancari e giornalisti

Lo studio Spolverato Barillari & Partners si aggiudica il primo premio alla settima edizione de Le Fonti Legal Awards. Lo studio padovano è il Team Legale dell’Anno Consulenza Diritto del Lavoro per il 2017. La cerimonia di premiazione si è svolta lunedì 13 novembre a Palazzo Mezzanotte a Milano, sede della Borsa Italiana, di fronte ad una platea di imprenditori, dirigenti, partner di studi internazionali, gruppi bancari e giornalisti.

L'AWARD

Questa la motivazione con cui la giuria ha accompagnato l’award: "Per la capacità di fornire in maniera efficace consulenza legale e strategica alle aziende in materia di gestione e organizzazione delle risorse umane. Per l’attenzione rivolta alla formazione e ad ogni aspetto che garantisca alle imprese l’efficientamento della macchina organizzativa. Solo così, secondo le parole del fondatore, si può scrivere insieme: “Il futuro al lavoro” ". La selezione è stata elaborata dal Centro Studi di Le Fonti, dall’Istituto di Scienze e Cultura con indicazioni redazionali da parte dei mensili World e Le Fonti Legal, e del quotidiano Finanza & Diritto. La selezione è avvenuta anche sulla base di una consultazione che ha coinvolto oltre 40mila contatti qualificati provenienti dal mondo delle imprese e delle professioni.

LE PAROLE DI SPOLVERATO

"Unire consulenza legale, formazione e organizzazione delle risorse umane: solo così si può scrivere insieme “Il futuro al lavoro” – è il commento di Gianluca Spolverato, che ha ritirato il premio assieme al collega Gianni Barillari e a tutto il Suo team di avvocati del lavoro –. In una realtà sempre più sfaccettata e in veloce evoluzione, chi lavora in prima linea sul fronte legale deve mettere al primo posto la formazione e l’attenzione alle nuove frontiere dell’organizzazione del lavoro, come lo smart working, il welfare aziendale e le formule che integrano il modello classico di retribuzione legato al tempo con i premi legati ai risultati. L’obiettivo è accrescere la fiducia fra imprese e lavoratori, essenziale oggi per crescere". Gianluca Spolverato, avvocato del lavoro, consulente e formatore, ha maturato importanti esperienze nei settori della logistica, della grande distribuzione e nelle ristrutturazioni e riorganizzazioni aziendali. Guida un team di oltre 20 professionisti. È autore del libro “Il futuro al lavoro. L’Italia ai tempi dello smart working tra conservatori, vittime e innovatori”, di recente pubblicato per i tipi di GueriniNext.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Come fare una manicure semipermanente in casa senza l’uso della lampada

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento