rotate-mobile
Cronaca Montegrotto Terme / Via Catajo

Donna trovata morta: giallo sul presunto suicidio di una cinquantenne a Montegrotto

Lo scorso 9 giugno, la signora era stata travolta da un treno sulla tratta Bologna-Padova. Il pm Roberto Piccione ha bloccato il funerale e aperto un'inchiesta per chiarire le dinamiche

Dovevano celebrarsi il prossimo sabato le esequie della donna travolta da un treno lo scorso 9 giugno. E invece, come riportano i quotidiani locali, il giudice ha bloccato i funerali e aperto un’inchiesta per chiarire le dinamiche che hanno portato la cinquantenne a finire sotto il convoglio sulla tratta Bologna-Padova.

LA MORTE. La notte di venerdì 9 giugno, la donna era stata travolta dal regionale che sopraggiungeva dal capoluogo felsineo intorno alle 23.30. Nell’impatto con il treno la signora è deceduta sul colpo. I carabinieri allertati dal macchinista l’hanno trovata in brandelli con l’auto parcheggiata vicino al passaggio a livello del Catajo. La vita personale della donna, impiegata di banca, sembra essere stata molto travagliata, tanto che la sua morte era stata subito archiviata come un suicidio.

BLOCCATO IL FUNERALE. La tumulazione della malcapitata era stata programmata per sabato prossimo a Montegrotto, ma il pm Roberto Piccione ha revocato il nullaosta alla celebrazione delle esequie, tanto da costringere la famiglia a sospendere la cerimonia alla vigilia del funerale. Anche i necrologi sono stati coperti da una fascetta che spiega la sospensione per volontà dell’autorità giudiziaria. Pare che in procura sia arrivata una lettera che mette in dubbio le cause del suicidio: il pm avrebbe ordinato un’autopsia per chiarire le dinamiche della morte, mentre i carabinieri di Abano stanno indagando sugli ultimi giorni di vita della donna.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna trovata morta: giallo sul presunto suicidio di una cinquantenne a Montegrotto

PadovaOggi è in caricamento