menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Egidio Maschio

Egidio Maschio

Egidio Maschio, funerali in azienda per imprenditore che si è suicidato

Sarà celebrato sabato, alle 16, negli stabilimenti di Campodarsego, l'ultimo saluto al 73enne cofondatore, assieme al fratello Giorgio, della Maschio Gaspardo, toltosi la vita mercoledì con un colpo di fucile

Il magistrato di turno della procura di Padova non ha disposto l'autopsia, pertanto, ottenuto il nulla osta, i familiari hanno già fissato per sabato pomeriggio, alle 16, negli stabilimenti della sua azienda a Campodarsego, i funerali del 73enne cofondatore, assieme al fratello Giorgio, della Maschio Gaspardo, toltosi la vita mercoledì con un colpo di fucile.

IL SUICIDIO. L'imprenditore, arrivato di primo mattino con la sua Mercedes nella sede dell'attività a Cadoneghe, dopo aver salutato l'addetto alla guardiania, si è sparato al petto nella sala riunioni, con un fucile regolarmente detenuto, che aveva appoggiato alla parete, premendo il grilletto con l'aiuto di un righello. A scoprire il corpo un dipendente. Non ha lasciato biglietti per motivare il gesto.

NEL 2013 BERLUSCONI IN AZIENDA: Il tour elettorale nella multinazionale di Campodarsego

L'AZIENDA. Il gruppo Maschio Gaspardo spa è una multinazionale leader nella produzione di attrezzature agricole per la lavorazione del terreno, semina, trattamento delle colture, manutenzione del verde e fienagione. L'azienda è formata da 19 grandi centri produttivi, 16 in Italia e 3 all'estero in Romania, Cina e India, ed è presente in tutto il mondo con 12 filiali commerciali. Circa 2mila i dipendenti e 324 i milioni di euro di fatturato all'anno. La famiglia Maschio, azionista di maggioranza, detiene l'86% del capitale sociale, mentre il restante 14% è posseduto da Friulia Finanziaria Fvg.

NUOVI MANAGER E INDEBITAMENTO. Egidio, con il fratello Giorgio, aveva di recente affidato la gestione dell'azienda a una nuova squadra di manager. Forse, all'origine del dramma, le preoccupazioni dell'imprenditore a seguito dei grossi investimenti e nuove acquisizioni aziendali che avrebbero portato a un pesante indebitamento con le banche, che avrebbero chiesto di rientrare di decine di milioni euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento