menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ha problemi di famiglia, poliziotto si spara con la pistola di ordinanza

È morto così un 38enne, assistente capo del Secondo reparto Mobile, in servizio da una decina di anni a Padova, ma residente a Noventa Vicentina. Il corpo trovato in macchina nella notte tra giovedì e venerdì

Un colpo con la pistola di ordinanza, una Beretta calibro 9. È morto così un 38enne, assistente capo del Secondo reparto Mobile, in servizio da una decina di anni a Padova, ma residente a Noventa Vicentina. Il corpo, senza vita, è stato rinvenuto giovedì notte nella sua auto da personale della questura di Vicenza, in via della Siderurgia, nel capoluogo berico.

SUICIDIO. Da quanto si apprende, l'uomo aveva problemi personali, legati alla burrascosa relazione con la compagna, ed era scomparso da casa da due giorni. Anche i colleghi non lo vedevano da allora. Le indagini hanno permesso di accertare, grazie alle telecamere di videosorveglianza, che il poliziotto si era recato nel suo comando, mercoledì alle 18, per prelevare la sua pistola. L'uomo, quindi, si aggirava nel Vicentino da due giorni, armato. Giovedì notte, ad un orario non ancora definito, il gesto estremo. La denuncia è partita da un automobilista di passaggio, che ha notato il corpo riverso nell'abitacolo dell'auto parcheggiata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento