Cronaca Via Trieste

Problemi con l'azienda e la famiglia Amministratore suicida a 48 anni

Si è impiccato alla ringhiera della casa a Rubano in cui si era trasferito dopo la recente separazione dalla moglie a Cadoneghe. A trovarlo già esanime un amico. Due le lettere lasciate: alla ditta e alla consorte

A dare l'allarme, alle 16.50 di lunedì, è stato un amico che lo ha trovato già esanime, impiccato con una corda annodata alla ringhiera del primo piano affacciato sull'ingresso-soggiorno nella casa dove si era trasferito dopo la recente separazione della moglie.

PROBLEMI LAVORATIVI E FAMILIARI. Vittima un 48enne originario di Torino, fino a qualche mese fa residente con la famiglia a Cadoneghe e di fatto da poco domiciliato a Rubano. Era amministratore in una ditta con sede in corso Australia a Padova. Sul posto della tragedia sono intervenuti i carabinieri, che hanno rinvenuto due lettere manoscritte che il 48enne aveva indirizzato all'azienda per cui lavorava e alla moglie. All'origine del gesto disperato ci sarebbero quindi, pare, problemi lavorativi e familiari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Problemi con l'azienda e la famiglia Amministratore suicida a 48 anni

PadovaOggi è in caricamento