menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un addio silenzioso senza funerale per il giovane suicida di Galliera

Il ragazzo sarà cremato e tumulato con i suoi braccialetti e piercing. Una sobria preghiera di suffragio sarà celebrata nella chiesa parrocchiale. Così ha voluto la famiglia, rispettando le ultime volontà del 19enne

Non ci sarà un funerale per il ragazzo di 19 anni morto suicida martedì notte a Galliera Veneta. Solo una preghiera di suffragio, come riportano i quotidiani locali, e la benedizione della salma, che sarà cremata e tumulata con i braccialetti e i piercing, proprio come il giovane avrebbe richiesto nel biglietto d'addio lasciato ai propri cari. Un saluto silenzioso, nella parrocchia cittadina, sobrio e discreto. Così hanno voluto i familiari, distrutti da una tragedia che ha lasciato attonita un'intera comunità.

UN GESTO INSPIEGABILE. Nessun segnale, infatti, avrebbe fatto presagire un malessere interiore in quel giovane che frequentava un istituto superiore di Castelfranco Veneto, nel Trevigiano, e che tutti ricorderebbero come una persona gioviale e serena, brava a scuola, legata alla famiglia. Nulla che potesse far pensare ad una scelta tanto estrema e dolorosa. 

IL SUICIDIO. Il ragazzo si è impiccato con un filo di nylon appeso alla ringhiera del terrazzo della sua camera affacciata sul giardino, martedì notte. A scoprirlo già cadavere e a dare l'allarme, alle 6.30, era stato il padre. Secondo una prima analisi esterna della salma da parte del medico legale intervenuto sul posto, il decesso sarebbe avvenuto almeno 4 o 5 ore prima del ritrovamento, intorno all'1 di notte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento