menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Surfisti padovani alla deriva per il forte vento: salvati dai vigili del fuoco

Nel pomeriggio di domenica, poco dopo le 18, erano usciti in mare per praticare kitesurf, ma le condizioni meteo sono cambiate all'improvviso: le vele sono cadute a mare

Il vento forte ha messo in difficoltà alcuni surfisti che domenica si trovavano in mare a Caorle (Venezia), in località Falconera: quattro di loro sono stati salvati quasi subito grazie all'intervento dei mezzi della guardia costiera; il quinto, invece, un trevigiano, era dato inizialmente per disperso. A riportalo è VeneziaToday. Sono state quindi attivate le operazioni di ricerca, proseguite anche con il calare dell'oscurità. Si sono mossi anche i vigili del fuoco e la guardia di finanza e alla fine il surfista è stato individuato, in tarda serata, alla Brussa di Caorle, sano e salvo. Era stato trascinato dal vento in direzione nord est.

I coinvolti

I coinvolti sono quattro padovani e un trevigiano, tutti tra i 40 e i 60 anni. Nel pomeriggio, poco dopo le 18, erano usciti in mare per praticare kitesurf, ma le condizioni meteo sono cambiate all'improvviso: le vele sono cadute a mare per un buco di vento e gli sportivi si sono trovati in acqua, in difficoltà a raggiungere la riva perché il vento aveva iniziato a soffiare da riva. A quel punto altri bagnanti presenti sulla spiaggia hanno lanciato l'allarme.

I soccorsi

Uno dei surfisti è riuscito a raggiungere la riva da solo, un altro è stato subito recuperato via barca e un terzo è stato salvato da un militare della guardia costiera della pattuglia di terra. Il quarto ha raggiunto autonomamente la riva opposta del canale Nicesolo, spinto dalle forti correnti, e lì è stato soccorso dagli uomini della delegazione di spiaggia di Bibione. Le ricerche del quinto sono andate avanti per oltre due ore finché il disperso è stato trovato nel canale Nicesolo. Tutti i surfisti erano infreddoliti ma in buone condizioni: per nessuno di loro è stato necessario ricorrere alle cure mediche

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento