menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vuole fare continuamente il tampone terrorizzata dal Covid, nasce una lite con il fidanzato

La madre di lei ha chiamato la polizia sentendo le urla provenire dall'appartamento di sopra. La 28enne aveva molta paura di essere infettata e voleva sottoporsi in continuazione al tampone fino a far disperare il compagno

Era diventata un’ossessione. La pandemia la spaventava al punto da sottoporsi in continuazione al tampone e ne è scaturita una lite con il compagno.

La discussione

Nel pomeriggio di lunedì 19 aprile, intorno alle 16.30, una donna che abita alla Guizza ha chiamato la polizia. Sentiva la figlia litigare con il compagno e le urla l’hanno spaventata al punto da chiedere l’intervento degli agenti. I poliziotti prima sono passati dalla donna e poi sono saliti al piano di sopra per capire cosa stesse succedendo. Il giovane ha spiegato di essersi arrabbiato con la compagna 28enne ipocondriaca perché voleva sottoporsi in continuazione al tampone, terrorizzata di contrarre il coronavirus. Esasperato, si è arrabbiato con lei. I poliziotti hanno riportato la calma nella coppia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento