menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ivano Marcologno

Ivano Marcologno

Tangentopoli Terme, l'assessore di Montegrotto patteggia 17 mesi

Un anno e cinque mesi (pena sospesa). Ivano Marcolongo era stato arrestato lo scorso 13 aprile dopo avere intascato una "mazzetta" da mille euro. Attenuanti e scarcerazione per la collaborazione alle indagini

Ivano Marcolongo, ex assessore all'Ambiente di Montegrotto Terme - arrestato lo scorso 13 aprile dopo essere stato sopreso ad intascare da un imprenditore locale una tangente da mille euro in cambio di un appalto del verde pubblico da 7mila euro - ha patteggiato un anno e cinque mesi (pena sospesa).


MARCOLONGO PATTEGGIA. Il gip Cristina Cavaggion gli ha inoltre concesso le attenuanti generiche, in virtù della sua collaborazione allo sviluppo delle indagini, dispondendone l'immediata scarcerazione dai domiciliari. Era stato Marcolongo, infatti, dopo l'arresto, a raccontare alla Guardia di Finanza, al giudice e al pubblico ministero il sistema di "bustarelle" del 10% sugli appalti pubblici. Un giro di tangenti che avrebbe ideato l'attuale primo cittadino di Abano, Luca Claudio, indagato per corruzione e concussione. Nella medesima indagine risultano indagati alcuni imprenditori, oltre all'ex sindaco di Montegrotto, Massimo Bordin, dimessosi a seguito dello scandalo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento