Ex pugile fuori controllo, nel reparto di psichiatria per bloccarlo serve il taser

Un uomo di origine straniera è stato protagonista lunedì di un intervento ad alta tensione al policlinico cittadino. Per calmarlo è dovuta intervenire la polizia con il dissuasore

(foto: archivio)

É servito un dardo di pistola elettrica per placare le ire di un giovane nigeriano, la cui stazza e carriera di pugile hanno reso impossibile bloccarlo senza il taser.

Incontenibile

Il parapiglia è avvenuto lunedì mattina all'interno del reparto di psichiatria dell'Azienda ospedaliera, dove lo straniero era stato trasferito poco prima. In precedenza era stato segnalato e successivamente recuperato da un'ambulanza nella zona del Torresino dove vagabondava in stato di forte agitazione. Una volta giunto all'ospedale e appurata una serie di disagi di natura psichiatrica da cui è affetto, la situazione è ulteriormente precipitata. Il ragazzo, irregolare di 26 anni, ha messo in subbuglio l'intero reparto gridando e minacciando il personale medico, forte di una prestanza fisica non indifferente poiché in passato è stato un pugile di discreto livello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il taser

Impossibilitati ad avvicinarlo e calmarlo, i sanitari sono stati costretti a chiedere l'intervento della polizia. In reparto è quindi giunto un equipaggio della Squadra volante incluso un agente abilitato all'uso del taser. Dopo ulteriori vani tentativi e altrettante minacce da parte del nigeriano, è stata avviata e portata a termine la procedura per l'utilizzo del dissuasore elettrico. Nei confronti dell'africano è stato sparato un dardo, che ha così permesso di immobilizzarlo e successivamente di sedarlo. Informata l'autorità competente, il giovane sarà sottoposto con tutta probabilità a un trattamento sanitario obbligatorio mentre al momento non sono stati emessi provvedimenti a suo carico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Formaggi a Villa Contarini, giardini aperti, visite, spettacoli e sagre: il weekend a Padova

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento